fbpx

L'istinto di appartenenza

Gli esseri umani hanno un bisogno istintivo di essere accettati dagli altri e di sentirsi connessi con loro. Siamo singolarmente inadeguati a sopravvivere da soli, e lavorare insieme come tribù era essenziale per la nostra stessa sopravvivenza come specie. Nella maggior parte della storia dell'umanità, e occasionalmente anche ai nostri giorni, il fatto di essere diversi o di non adattarsi non significava solo che la vostra tribù poteva abbandonarvi - significava che potevano rivoltarsi contro di voi e uccidervi, come nella "caccia alle streghe" o nei "delitti d'onore". Anche gli animali da soma sono noti per mostrare ostilità verso i membri del branco che hanno un aspetto diverso, come i cuccioli albini. Spesso non sono solo le persone che si distinguono in modo "negativo" a essere rifiutate - molte persone di alta qualità finiscono per essere rifiutate semplicemente perché sono diverse dalla media.

Così noi umani abbiamo sviluppato una profonda istinto di temere il rifiutoIl che ci fa giudicare noi stessi in base al feedback degli altri - per mettere in discussione noi stessi e formulare conclusioni su noi stessi in base a ciò che le persone intorno a noi ci dicono o a come ci trattano. Questo istinto è il più forte in un bambino, ma anche gli adulti lo sentono.

Tuttavia, come per ogni altra caratteristica personale e istinto, come l'empatia, l'intelligenza, il bisogno di potere, ecc. non ugualmente forte in tutti. Alcune persone non sembrano averne molto. Anche da bambini, non soffrono tanto quanto la maggior parte di loro quando si sentono rifiutati, e da adulti non si preoccupano molto di adattarsi. È interessante notare che spesso questo è esattamente il motivo per cui molte persone li ammirano e vogliono stare con loro.

Sentiamo quanto possa essere restrittiva e onerosa la necessità di inserirsi se le regole e le aspettative tribali sono rigide, e desideriamo segretamente avere più libertà. Così, paradossalmente, sono spesso le persone con il più forte bisogno di inserirsi che finiscono per essere respinte, licenziate o addirittura maltrattate, perché la loro paura delle opinioni altrui le rende timide, imbarazzanti e tese, che gli altri non apprezzano. La mente umana e la natura umana sono piene di paradossi.

 

Influenza della famiglia

Come affronteremo l'esclusione sociale da adulti, principalmente dipende dalle nostre esperienze d'infanzia (oltre alla forza innata del nostro istinto di appartenenza). Come ho scritto nell'articolo "I bambini hanno bisogno di sfide"I bambini che si sentono sostenuti dai loro genitori possono affrontare molto più facilmente i problemi del mondo esterno, perché i genitori sono molto più importanti per i bambini piccoli rispetto al mondo esterno.

Ma se ci sentiamo rifiutati dai nostri genitori, o semplicemente non siamo abbastanza interessanti per i nostri genitori, ogni rifiuto che sperimentiamo al di fuori della nostra famiglia conferma la cattiva opinione che abbiamo di noi stessi e taglia più in profondità. Infatti, è probabile che non ce ne accorgiamo o che non ci accorgiamo subito respingere qualsiasi feedback che non corrisponda a quello che abbiamo ricevuto dai nostri genitori - anche quando il feedback esterno è positivo. Questo modello può facilmente persistere fino all'età adulta.

La situazione è peggiore se i nostri genitori stessi si sentono socialmente inadeguati e temono ciò che i vicini possono dire. Ciò che i genitori temono, il bambino teme ancora di piùsoprattutto se la paura spinge i genitori a punire il bambino. Così alcune delle nostre paure sociali e dei nostri sentimenti di inadeguatezza potrebbero essere intergenerazionale - non solo dalla nostra infanzia, ma dall'infanzia dei nostri genitori (e non solo).

Sentirsi inadeguati come i bambini ci può portare a sovracompensazione da adultisia imitando i modi in cui i nostri genitori e la comunità in generale hanno sovracompensato, sia trovando i nostri modi. Alcune persone sovracompensano comprando status symbol, in giro per persone popolari e potenti (compreso l'innamoramento con tali persone) e seguendo le tendenze popolari. Alcune persone compensano in modo eccessivo lottando per raggiungere sempre di più, per distinguersi, per ottenere status, premi e riconoscimenti. Alcuni prendono la strada di dando in modo che ricevesseroForse finendo per fare le vittime e i martiri. Alcuni si arrendono e diventano recluse sociali, cercando di convincersi che per loro non importa essere accettati dagli altri.

 

Come rimanere adulti

Proprio come molte altre esperienze della nostra vita quotidiana di adulti innescano inconsciamente ricordi d'infanzia e sentimenti infantili, così come l'esperienza di non essere accettati e inclusi. Quando i ricordi d'infanzia vengono innescati, è probabile che iniziamo percepire le cose in modo infantile - esagerato, generalizzato, egocentrico, bianco e nero. Possiamo ignorare le spiegazioni razionali e concentrarci sui nostri sentimenti infantili di inadeguatezza, solitudine e autocombustione.

E' molto importante per prima cosa riconoscete che state reagendo al passato più del presente. Puoi dire a te stesso mentalmente: "Queste sono emozioni del passato" (o, a volte, "Questa è la mia biologia che fa i capricci"). Osservate i sentimenti e le idee che vengono fuori e verificate a quale età sembrano appartenere. Quando sei in grado di separare il passato dal presente, potresti già sentirti molto più calmo e obiettivo.

Prendetevi un momento per calmati e conforta il tuo bambino interiore. Ricordate che qualsiasi cosa sia successa durante l'infanzia non è stato (tutto) un vostro errore. Non appena avrete più tempo, usatelo per lavorare sulla guarigione del rapporto con i genitori. Provate a ottenere una sensazione di sostegno da parte dei genitori. Se i vostri genitori fossero veramente tossici, potreste anche creare dei genitori immaginari e sani per sostenervi nella vostra mente. Nel nostro lavoro, abbiamo una serie di metodi adattabili per curare le influenze familiari.

Preparatevi in anticipo per situazioni sociali potenzialmente sgradevoli. Se andate a un incontro dove vi aspettate di sentirvi a disagio, accettate la possibilità che la gente non reagisca a voi come vorreste. Immaginate di confortare il vostro bambino interiore e di ricordare a voi stessi le vostre qualità. Immaginate di rimanere calmi e adulti e di accettare voi stessi. Più vi preparate ad affrontare queste situazioni, meno vi sorprenderanno e vi faranno perdere risorse - e poi, se non altro, non vi sentirete così a disagio. Un solitario che accetta se stesso è più rilassante per stare in giro di un solitario che è teso e a disagio.

 

Consigli pratici

In seguito, riconoscete che, proprio come la maggior parte delle persone non ha il tempo e l'energia per essere particolarmente interessata a voi, anche voi non avete il tempo e l'energia per essere particolarmente interessati alla maggior parte delle altre persone. Ciò non significa che non vi piacciano e che li consideriate indegni, e viceversa. In età adulta, la maggior parte delle persone hanno formato le loro "tribù" e sono troppo impegnate con loro per cercare ulteriormente. Una volta che una tribù si è formata, la gente trova più difficile (ma non impossibile) accettare nuove persone. Questo non dice molto sulla tua o sulla loro personalità, è semplicemente un dato di fatto della vita umana. Ricordati delle persone che ti amano e che pensano bene di te.

Per trovare la propria tribù, è necessario cerca persone che ti assomigliano piuttosto che cercare di essere accettato dalla maggior parte delle persone. Se si ha una mente artistica, è probabile che non si trovi molta comprensione tra gli esperti di informatica, e se si è un intellettuale, è probabile che non ci si adatti agli sportivi. Accettate il fatto che non potete essere bravi in tutto e che non vi sentite a vostro agio ovunque. Cerca un numero minore di relazioni di qualità, piuttosto che essere accettato da interi gruppi. Ricordati che non avere qualità richieste da un gruppo di persone significa probabilmente hai altre qualità un altro gruppo potrebbe apprezzare.

In modo simile, le tue caratteristiche personali, che alcuni potrebbero respingere e rifiutare, potrebbero significare avere punti di forza extra in altri modi e altre circostanze. C'è molta dualità nella nostra vita umana, e molti tratti che sono vantaggiosi per certi versi si rivelano problematici per altri versi, e viceversa. Una persona timida e sensibile può non essere molto stimolante in un gruppo numeroso, ma può essere molto empatica e una buona amica in privato, o molto creativa, o molto perspicace. Una persona seria può sembrare intimidatoria per molti, ma le persone sono di solito serie se pensano molto, o sono responsabili, e spesso sono responsabili e pensano molto perché ci tengono - e/o hanno menti impegnate e ricchi mondi interiori.

Quindi, concentratevi sui vostri punti di forza e costruite su di essi, piuttosto che soffermarvi sulle vostre debolezze. Forse avete dei punti di forza - calore, dolcezza, intelligenza... - il vostro ambiente iniziale vi ha insegnato a nascondervi piuttosto che ad esprimervi. Pensate a come potete lasciare che si mostrino di nuovo. Tenete presente che la maggior parte delle persone rimarrà impressionata dal vostro carattere e dalle vostre capacità di comunicazione, piuttosto che dalle vostre competenze tecniche.

Naturalmente, potreste essere rifiutati perché siete obiettivamente sgradevoli - aggressivi, arroganti o narcisisti (borderline). È improbabile che queste persone vengano comunque sul mio sito web. Ma nel caso in cui lo fossi, considera da dove potrebbe provenire un tale comportamento. Secondo la mia esperienza, la maggior parte dell'aggressività, dell'arroganza e del narcisismo compensa il profondo senso di inadeguatezza inconscio o addirittura l'odio per se stessi, che è necessario guarire. Più si impara a piacersi e ad accettarsi in modo sano, più si può essere consapevoli degli altri, apprezzabili e premurosi nei confronti degli altri.

Prova a guardarsi attraverso gli occhi degli altri. Potresti scoprire che erano semplicemente troppo preoccupati di se stessi per prestarti attenzione - o potresti sentire che c'era qualcosa in te che non gli piaceva - forse ti mancano gli spunti sociali, o compensano in modo troppo ovvio, o confondono la tua timidezza con l'arroganza o la tua serietà con la critica segreta (entrambe abbastanza comuni!), o si sentono tesi intorno a una persona che si sente a disagio.

Se trovate una cosa del genere, evitate di dare la colpa a voi stessi e di criticarvi (probabilmente sarebbe un'eco di critiche dei genitori, che potete anche lavorare sulla guarigione). Ricordate, come ho detto in Come superare la paura di commettere erroriche gli errori sono il modo migliore per imparare. Considerate quali parti del vostro comportamento volete cambiare e perché, e cosa non volete cambiare e perché. Tenete presente che alcuni cambiamenti potrebbero essere positivi per voi, ma troppo conformismo potrebbe farvi perdere alcune qualità importanti. Poi esplorate come potete iniziare a cambiare le parti del vostro comportamento che volete cambiare. Fate piccoli passi, non temete gli errori, ma usateli per imparare di più - e non sovracompensate.

Imparate dalle persone che vi ispirano o con cui vi sentite bene. Come comunicano con gli altri? Quali segnali non verbali inviano? Cosa fanno per farti sentire bene? Forse non si può diventare come loro senza cambiare troppo, ma alcuni piccoli cambiamenti possono essere molto importanti.

Finalmente, prendere l'iniziativa. Imparate ad usare le chiacchiere e ad avvicinarvi alle persone - è più facile di quanto possiate pensare! Presentatevi come avvicinabili, verbalmente e non verbalmente. Cercate persone che sembrano interessate e aperte alla comunicazione, ma non aspettate che si avvicinino a voi. Siate gentili e mostra interesse - le persone sono le più attratte dalle persone che mostrano un chiaro interesse per loro. Tuttavia, mantenete il vostro senso dell'equilibrio, usate il vostro intuito e non fate finta di essere qualcuno che non siete, o di essere d'accordo con cose che non siete d'accordo. In breve, siate voi stessi al meglio, ma siate sinceri. Mostrate la vostra passione, parlate di cose importanti per voi, ma non aspettatevi che tutti siano d'accordo o mostrino interesse.

Cercate nuove attività che siano almeno in qualche modo interessanti per voi, e che rendano possibile interagire direttamente con le persone piuttosto che essere un pubblico passivo a qualcosa. Alpinismo, danza, corsi d'arte, incontri scientifici, laboratori di automiglioramento, volontariato, serate letterarie... usate la vostra creatività. Il sito web Incontro elenca molti incontri nelle città più grandi ordinati per categorie. Forse potreste anche organizzare qualcosa per conto vostro.

Proprio come per la ricerca di un lavoro o di un partner, è necessario mettersi in gioco e controllare molte persone per scoprire chi fa al caso vostro. Ogni esperienza vale qualcosa. Anche se non ti senti a tuo agio con la maggior parte delle persone, un piccolo numero di nuovi amici vale la ricerca. Una volta che ti fai qualche amico, potresti farteli conoscere - e poi potresti avere la tua piccola tribù.

 

Per saperne di più:

Come superare la paura di commettere errori

Sei troppo sensibile?

Comunicazione non verbale e sottile

 

Tutti gli articoli 

Coaching online 

 

"Finché non rendi cosciente l'inconscio, esso dirigerà la tua vita e la chiamerai destino".

- C.G.Jung

Kosjenka Muk

Sono un formatore di Coaching Sistemico Integrativo e un insegnante di educazione speciale. Ho tenuto workshop e conferenze in 10 paesi e ho aiutato centinaia di persone in più di 20 paesi nei 5 continenti (on e offline) a trovare soluzioni per i loro modelli emotivi. Ho scritto il libro “La maturità emotiva nella vita di tutti i giorni” e una serie di libri di lavoro correlati.

Qualche persona mi chiede se faccio anche lavori sul corpo come il massaggio – purtroppo, l’unico tipo di massaggio che posso fare è strofinare il sale nelle ferite. 😉

Solo scherzando, in realtà sono molto gentile. La maggior parte delle volte.

nuovi posti

seguici su facebook

Diventa un Allenatore Sistemico Integrativo

La formazione di Coaching Sistemico Integrativo permette di aiutare gli altri a risolvere i loro modelli relazionali ed emotivi, liberando le credenze limitanti e integrando le qualità perdute e l'identità perduta.

Coaching online per singoli e coppie

Il Coaching Sistemico Integrativo può aiutarvi in diversi ambiti della vita in cui vi sentite bloccati, provate emozioni spiacevoli e auto-sabotaggio.

contatto

info@mentor-coach.eu

+385 98 9205 935
kosjenka.muk
© 2021
Coaching sistemico integrativo
Sito web sviluppato Danijel Balaban - Web Development Agency & Design Company
it_ITItaliano

Appy per diventare un trainer

Diventa un Allenatore Sistemico Integrativo

La formazione di Coaching Sistemico Integrativo permette di aiutare gli altri a risolvere i loro modelli relazionali ed emotivi, liberando le credenze limitanti e integrando le qualità perdute e l’identità perduta.